Note di rilascio 7

NethServer Enterprise versione 7

  • La ISO release7.9.2009 "final" sostituisce tutte le ISO precedenti.

  • Questa versione è basata su CentOS 7 (2009)

  • CentOS 7 riceverà aggiornamenti di sicurezza fino al 30/06/2024

Cambiamenti principali al 26/11/2020

  • La ISO release 7.9.2009 "final" sostituisce tutte le ISO 7.8.2003 precedenti.

  • Il vecchio Server Manager (ovvero la Nethgui) non è disponibile per impostazione predefinita sulle nuove installazioni. Per configurare il sistema utilizzare il nuovo Server Manager sulla porta 9090.

    Il vecchio Server Manager può ancora essere installato dal Software Center.

  • CGP (Collectd Graph Panel), EveBox, la UI di Rspamd, Lightsquid e Ntopng sono ancora disponibili sulla porta HTTPS 980, anche se il vecchio Server Manager non è stato installato.

  • Sulle nuove installazioni, viene ora concesso l'accesso SSH e SFTP agli utenti che appartengono al gruppo wheel. Attenzione: gli utenti creati dall'installer ISO di Anaconda possono essere membri di wheel. Fare riferimento alla sezione SSH per dettagli.

  • Sulle nuove installazioni, i cifrari deboli SSH sono ora disabilitati per impostazione predefinita. Per abilitare i cifrari deboli deselezionare l'opzione Disabilita cifrari deboli all'interno della pagina :menuelection:`Sistema -> SSH`.

  • LA policy TLS predefinita è la 2020-05-10. TLS 1.1, TLS 1.0, SSL v3 e SSL v2 sono disabilitati. Fare riferimento alla sezione TLS policy per dettagli.

  • Le nuove installazioni di Nextcloud onorano l'impostazione StartTLS dell'account provider Active Directory. Poiché le vecchie installazioni ignorano tale impostazione e inviano sempre password in chiaro, si consiglia di aggiornarle al nuovo standard. Assicurarsi che il provider AD remoto supporti StartTLS, quindi eseguire i seguenti comandi:

    config setprop nextcloud HonorAdStartTls enabled
    signal-event nethserver-sssd-save
    

    Infine verificare che l'opzione StartTLS sia abilitata nel pannello Sistema > Utenti & Gruppi > [Account provider] > Modifica provider. Vedi anche la sezione Account LDAP per le applicazioni aggiuntive.

  • To prevent errors during Nextcloud upgrades, the mail application has been disabled. After each upgrade, the application should be manually updated and re-enabled by accessing Nextcloud administration interface.

  • Netdata è ora installato per impostazione predefinita per popolare i grafici del Server Manager. Alcuni plugin sono stati disabilitati per ridurre l'utilizzo delle risorse. Per abilitare questi plugin fare riferimento alla documentazione relativa alla configurazione di Netdata .

  • Dopo l'installazione del modulo nethserver-ndpi è necessario riavviare il sistema se la versione del kernel in uso è inferiore alla 3.10.0-1160.6.1.el7.

  • Il database di Mattermost è stato aggiornato a PostgreSQL 12. Se non utilizzata da altri servizi, l'istanza di PostgreSQL 9.4 viene fermata e disabilitata dalla procedura di aggiornamento di nethserver-mattermost .

    1. Assicurarsi che il vecchio servizio sia arrestato e disabilitato:

      systemctl status rh-postgresql94-postgresql
      
    2. PostgreSQL 9.4 può essere disinstallato con il seguente comando:

      yum remove nethserver-postgresql94
      
  • I DAHDI tool e il relativo modulo del kernel non sono più installati per impostazione predefinita, come parte del pacchetto nethserver-freepbx. Se il sistema necessita del software DAHDI per hardware speciale relativo alla telefonia, è possibile installarlo dal Software Center, selezionando il modulo Driver e strumenti DAHDI.

    Sulle macchine aggiornate in cui DAHDI non è richiesto, i relativi pacchetti possono essere rimossi con il seguente comando:

    yum remove dahdi-tools-libs dahdi-linux kmod-dahdi-linux dahdi-firmware
    

Cambiamenti principali al 05/05/2020

  • La ISO release 7.8.2003 "final" sostituisce la precedente ISO 7.7.1908

  • il nuovo Server Manager basato su Cockpit è ora in versione stable

  • Su nuove installazioni, l'opzione Sistema > Impostazioni > Policy shell > Ignora la shell degli utenti è abilitata di default. Gli utenti normali potranno accedere al nuovo Server Manager solo se l'opzione Sistema > Impostazioni > Pagina impostazioni utente > Abilita la pagina impostazioni utente è stata abilitata o se l'utente è stato delegato per accedere ad almeno un modulo.

    L'accesso a SSH è limitato a root e agli utenti all'interno del gruppo amministrativo designato (Domain Admins per impostazione predefinita). Permessi più granulari possono essere assegnati dalla pagina SSH.

  • Tutte le azioni IMAP vengono tracciate di default all'interno di /var/log/imap

  • Il flag visti condivisi è abilitato di default per le cartelle di posta condivise.

  • Il limite di connessione al server di posta per ciascun utente è stato aumentato per evitare errori sui client di posta web

  • Quando si crea un nuovo connettore POP3, i filtri sono disabilitati per impostazione predefinita

  • Il server roadwarrior di OpenVPN utilizza la topologia di tipo subnet come impostazione predefinita

  • Per aumentare la sicurezza, quando la modalità di autenticazione è impostata su Nome utente, password e certificato, il server OpenVPN roadwarrior impone una corrispondenza tra nome utente e CN del certificato

  • La dimensione massima della memoria PHP predefinita è stata aumentata da 128MB a 512MB

  • Nextcloud ora utilizza lo stack PHP 7.3 per migliorare le prestazioni e supportare un più ampio numero di plug-in

  • Ejabberd è stato aggiornato alla versione 20.03

  • Il proxy POP3 (P3Scan) è stato deprecato e non può più essere installato dal Software Center

  • PHP 7.1 è ora obsoleto ed è stato rimosso dai repository upstream: le macchine ripristinate dovranno migrare le applicazioni personalizzate su PHP 7.2 o versioni successive

Cambiamenti principali al 07/10/2019

  • La ISO release 7.7.1908 "final" sostituisce la precedente ISO 7.6.1810

  • Il nuovo Server Manager basato su Cockpit ha raggiunto lo stato di Beta ed è disponibile di default su tutte le installazioni. I sistemi esistenti possono installare il nuovo Server Manager dalla pagina del Software Center. Vedi anche Accesso al Server Manager.

  • L'opzione Origine aggiornamenti software (bloccata/sbloccata) è stata rimossa dalla pagina "Software Center". NethServer Enterprise può essere aggiornato manualmente dalla pagina Software Center quando viene rilasciata la "point release" successiva. Vedi anche Software center.

  • I delta RPM sono stati rimossi dalla distribuzione upstream e non sono più disponibili nei repository YUM

  • La configurazione di OpenSSH è stata rimossa dalle impostazioni dei criteri TLS e ripristinata ai valori upstream predefiniti.

  • Nel nuovo Server Manager basato su Cockpit, la funzione Mailbox condivise del modulo Mail è stata rinominata Cartelle pubbliche.

  • La cartella pubblica 'Junk' viene create durante l'installazione del modulo Email ed è accessibile in IMAP dall'utente root; ulteriori permessi possono essere aggiunti dall'applicazione Email del nuovo Server Manager o con un client IMAP/ACL, per esempio Roundcube.

  • Solo gli utenti con la shell abilitata possono accedere al nuovo Server Manager. Dal vecchio Server Manager, aprire la pagina Utenti e gruppi e abilitare l'opzione Shell remota (SSH). Dal nuovo Server Manager, aprire la pagina Utenti e gruppi e abilitare l'opzione Shell per l'utente selezionato.

  • Le firme antivirus ufficiali di ClamAV sono ora disabilitate di default.

  • L'interfaccia web per il restore selettivo è stata eliminata dal vecchio Server Manager. Una nuova interfaccia è disponibile su Cockpit, vedi Ripristino selettivo dei file.

  • Di default, l'analizzatore di utilizzo disco (duc) esamina i contenuti del file system root. Gli altri mount point vengono ignorati.

Cambiamenti principali al 27/12/2018

  • La ISO release 7.6.1810 "final" sostituisce la precedente ISO 7.6.1804

  • PHP 5.6 da SCL è giunto a fine vita (endo-of-life) ed è perciò deprecato. Vedi PHP 5.6 SCL

  • La policy TLS adottata di default è la 2018-10-01

  • La politica di conservazione dei log di sistema è stata aumentata a 52 settimane

  • Il protocollo di rete Zeroconf è ora disabilitato di deafult

  • Per impostazione predefinita, gli eventi Evebox vengono conservati per 30 giorni. Il nuovo valore predefinito viene applicato ai sistemi aggiornati come correzione di un bug

  • Il modulo NDPI è stato aggiornato alla versione 2.4 ed alcuni vecchi protocolli non vengono più riconosciuti. Vedi NDPI 2.4 per una lista completa dei protocolli rimossi

  • Il server SMTP può essere utilizzato direttamente dalle reti fidate

  • Le connessioni PPPoE utilizzano di default il plugin rp-pppoe per migliorare la velocità di rete

Cambiamenti principali al 11/06/2018

  • ISO release 7.5.1804 "final" sostituisce le precedenti ISO 7.5.1804 "rc" e "beta"

  • Il modulo Email ora è basato su Rspamd

  • La sovrascrittura dei record DNS MX per gli host LAN è stata rimossa. Rimossa la prop postfix / MxRecordStatus

  • Gli alias dei nomi host sono convertiti in record DB "hosts". Vedi Host alias addizionali

  • /etc/fstab non è più un template espanso. Fare riferimento a Requisiti e Cartelle home dell'utente per maggiori dettagli

  • Autorizzazioni predefinite per Cartelle condivise is Concedi il pieno controllo al creatore

  • Default TLS policy è 2018-03-30

  • il valore di default della session idle timeout del Server Manager è di 60 minute, la session life time è di 8 ore

  • L'implementazione QoS (Quality of Service) ora utilizza FireQOS, la configurazione corrente viene migrata automaticamente. Vedi Gestione banda

  • La voce Aggiornamenti automatici è stata rimossa dal Server Manager. Gli aggiornamenti automatici sono ora configurati da Software center > Configura. Vedi Aggiornamenti software

  • Il modulo NethServer subscription è disponibile di default nelle nuove installazioni. Eseguire il comando seguente per aggiornare il modulo di base impostato su installazioni esistenti: yum update @nethserver-iso

  • Il progetto WebVirtMgr non viene più mantenuto ed il modulo corrispondente è stato rimosso insieme al pacchetto nethserver-libvirt. Vedi Macchine virtuali per dettagli su come usare la virtualizzazione

Cambiamenti principali al 26/10/2017

  • Rilascio della ISO 7.4.1708 "final" che sostituisce le precedenti ISO 7.4.1708 "beta1" e 7.3.1611 "update 1"

  • Il provider di account AD locale applica automaticamente gli aggiornamenti all'istanza Samba DC (#5356) La versione più recente di Samba DC è la 4.6.8

  • La pagina del Softeware center avvisa quando una nuova upstream release è disponibile (#5355)

  • Aggiunto il modulo FreePBX 14

  • Squid è stato patchato per una migliore esperienza di navigazione web in caso di utilizzo del proxy trasparente SSL

  • Ntopng 3 sostituisce Bandwidthd, il Server Manager contiene una nuova pagina "top talkers" che traccia l'utilizzo della banda da parte degli host

  • Suricata può essere configurato con molteplici categorie di regole

  • EveBox può segnalare anomalie di traffico rilevate da Suricata

  • Nextcloud 12.0.3

  • Web antivirus basato su ICAP invece che su ECAP

  • Filtri web: ufdbGuard aggiornato alla versione 1.33.4, apportati piccoli miglioramenti UI all'interfaccia web

  • Strumenti di diagnostica: aggiunto speedtest

  • ufdbGuard aggiornato alla versione 1.33.4

  • WebTop4 è stato rimosso

Cambiamenti principali al 31/07/2017

  • Rilascio della ISO 7.3.1611 "update 1" che sostituisce la precedente ISO 7.3.1611 "Final"

  • Miglioramento della pagina di backup della configurazione

  • Miglioramento della pagina degli Account provider

  • Procedure di migrazione da sme8 e di aggiornamento da ns6

  • OpenVPN: migliorati tunnel net2net

  • WebTop 5.0.7

  • Backup dati: supporto base per backup su WebDAV e statistiche storage

  • Ritocchi UI per tunnel IPSec

  • Proxy web: supporto instradamenti e regole di priorità

  • NextCloud 12

  • Pagina strumenti diagnostici di rete

Cambiamenti principali al 30/01/2017

  • Rilascio della ISO 7.3.1611 "Final" che sostituisce la precedente ISO 7.3.1611 "RC4"

  • Installatore: aggiunta modalità di installazione manuale

  • Account provider: il gruppo “administrators” è stato sostituito dal gruppo “domain admins” (Accesso al Server Manager)

  • Mail server: sistemata l’espansione di pseudonimi per i gruppi

  • Mail server: le caselle di posta condivise sono ora abilitate per default (Caselle di posta condivise)

  • Mail server: gli pseudonimi specifici per dominio hanno ora la precedenza su quelli generici

  • OpenVPN: abilitato l’avvio automatico dei client VPN al boot

  • Filtro web: corretti i profili basati su gruppi

  • Firewall: corretta la selezione delle condizioni temporali

  • IPS: configurazione aggiornata per l’ultima release di pulledpork

Funzionalità e pacchetti obsoleti

PHP 5.6 SCL

PHP 5.6 del repository SCL ha raggiunto il fine vita (EOL) 1 2.

Per evitare problemi con le applicazioni legacy esistenti, i pacchetti PHP 5.6 SCL di CentOS 7.5.1804 saranno ancora disponibili nei repository di NethServer Enterprise per tutto il ciclo di vita della versione 7.6.1810.

Avvertimento

I pacchetti PHP 5.6 SCL non riceveranno alcun aggiornamento di sicurezza. Verrà garantito un minimo supporto limitatamente a quanto possibile

Il pacchetto nethserver-rh-php56-php-fpm sarà rimosso dalla prossima release di NethServer Enterprise.

Gli sviluppatori sono invitati ad aggiornare i loro moduli, sostituendo nethserver-rh-php56-php-fpm con nethserver-rh-php71-php-fpm il prima possibile.

NDPI 2.4

I seguenti protocolli sono stati rimossi:

  • tds

  • winmx

  • imesh

  • http_app_veohtv

  • quake

  • meebo

  • skyfile_prepaid

  • skyfile_rudics

  • skyfile_postpaid

  • socks4

  • timmeu

  • torcedor

  • tim

  • simet

  • opensignal

  • 99taxi

  • easytaxi

  • globotv

  • timsomdechamada

  • timmenu

  • timportasabertas

  • timrecarga

  • timbeta

Le regole che utilizzano i protocolli di cui sopra, verranno automaticamente disabilitate.

Aggiornare NethServer Enterprise 6 a NethServer Enterprise 7

È possibile aggiornare la precedente major release di NethServer Enterprise a 7 con la strategia backup/restore. Vedere Aggiornamento da NethServer Enterprise 6 per dettagli.

Accesso al Server Manager

Se si desidera abilitare l’accesso Server Manager access to other users than root, aggiungere gli utenti al gruppo “domain admins” ed eseguire:

config delete admins
/etc/e-smith/events/actions/initialize-default-databases

Caselle di posta condivise

Se si desidera abilitare le caselle di posta condivise dagli utenti, eseguire:

config setprop dovecot SharedMailboxesStatus enabled
signal-event nethserver-mail-server-update

Pacchetti rimossi

I seguenti pacchetti erano disponibili nella precedente release 6 e sono stati rimossi nella 7:

  • nethserver-collectd-web: sostituito con nethserver-cgp

  • nethserver-password: integrato in nethserver-sssd

  • nethserver-faxweb2: vedere la discussione faxweb2 vs avantfax.

  • nethserver-fetchmail: sostituito con getmail

  • nethserver-ocsinventory, nethserver-adagios: a causa di problemi di compatibilità con Nagios, questi moduli verranno supportati solo su NethServer 6

  • nethserver-ipsec: i tunnel IPSec sono ora implementati in nethserver-ipsec-tunnels, la funzione L2TP è stata eliminata

  • nethserver-webvirtmgr


Riferimenti

1

Red Hat Software Collections Product Life Cycle -- https://access.redhat.com/support/policy/updates/rhscl

2

PHP supported versions -- http://php.net/supported-versions.php